Versione desktop / mobile

Sabato all'Anglicana il via a BordigheraNatale 2012 con ''Musica per la Gioia''

Sabato all'Anglicana il via a BordigheraNatale 2012 con ''Musica per la Gioia''

Sabato 1° dicembre 2012 prende il via "BordigheraNatale 2012 - Concerti, Manifestazioni, Eventi - Dicembre 2012 - Gennaio 2013" organizzato dal Comune di Bordighera.
Un programma fitto che vedrà l'inaugurazione appunto sabato 1 dicembre, alle ex Chiesa Anglicana, in Via Regina Vittoria, 4, traversa di Via Vittorio Veneto, alle ore 16.30 con l'Associazione Culturale Sociale Umanitaria Sahaja Yoga che presenterà "Musica per la Gioia".
"Musica per la Gioia" è un concerto interattivo per tutte le età di Musica Tradizionale Indiana, sviluppata da millenni in oriente, in sintonia con il sistema energetico vitale dell'essere umano per avvicinarlo all'armonia universale.
I brani presentati nel concerto attingono dalla tradizione popolare indiana (bhajans) e sufi: nonostante la loro sacralità, sono molto gioiosi e coinvolgono il pubblico a tenere il ritmo, seguire il gioco dei gesti e partecipare emotivamente.  
Nel corso dello spettacolo il pubblico viene anche invitato a sperimentare alcuni minuti di rilassamento nello stato di consapevolezza senza pensieri per assaporare momenti di pace e profondità interiore.
Il gruppo, formato in genere da una decina di elementi tra cantanti e musicisti (all’harmonium, chitarra, violino, tabla, dholak, flauto indiano, chimta, manjira), esprime un marcato carattere multietnico in quanto riunisce persone provenienti dall’India, dall’Australia, dalla Romania, dalla Russia, dall’Inghilterra oltre a qualche Italiano!
Il comune denominatore è una grande passione per la spiritualità, per la musica e per le arti in genere; questo aiuta ad abbattere i confini, le distanze linguistiche o culturali, e dissolve le differenze nella consapevolezza che, nel profondo del nostro essere, siamo tutti uguali, uniti da questa energia che ci porta verso la gioia e la pace interiore.
Gli antichi sapevano che la musica e i suoni esercitano un grande potere sul mondo spirituale, sul mondo naturale, comprese le piante e gli animali, e sulla vita umana. La musica veniva considerata come una forza che poteva apportare armonia nella mente e nel corpo dell’uomo.
La musica indiana è stata così sviluppata e sperimentata in armonia con un sistema energetico che si trova in ciascuno di noi ed è conosciuto da millenni in oriente.
Questo corpo energetico è costituito da canali e centri di energia (chakras) responsabili dell’equilibrio fisico, psicologico, emotivo: la musica indiana agisce su di esso effettuando un dolce “massaggio” che ci fa andare oltre la nostra mente ed apre il nostro cuore. Possiamo così sperimentare la bellezza del nostro Sé e la gioia interiore, grazie a questa “musica per la gioia”.
Ingresso libero.

Pier Rossi
25 novembre 2012

> Scarica questa News in versione .pdf



Galleria fotografica


<< Torna indietro


- Condividi

OKNOtizie Diggita Segnalo Fai.Informazione Digg Technorati Reddit Windows Live Rss Feed