Versione desktop / mobile

RACCONTO SU BORDIGHERA: PIPPO "JEP"

Statistiche
     
 

 

PIPPO "JEP"

 

Diceva un vecchio pescatore, la cui età quasi non si contava: "Quando incontro un musicante lo saluto più volentieri che non altro con non è musicante".

"Perchè" -  gli domandava -.

"Perchè un musicante possiede qualcosa in più di un altro che non è musicante" - rispondeva.

Per lui la musica era sacra. Guardava il suo mare e ne sentiva la musica, il suo profumo. Tutto per lui era musica.

"Chi sei? - chiese un giorno ad un passante curioso, che lo guardava a rammendar le reti -.

"Sono un maestro di musica" - rispose il passante -.

Il vecchio pescatore seduto sulle reti, si alzò. Malfermo sulle gambe, semicieco, gli strinse forte la mano. Si tolse il berretto, lo guardò con gli occhi lucidi, sorridendo "Io sono Pippo "Jep" il pescatore".

Il maestro di musica gli pose una mano sulla spalla, lo abbracciò. La felicità di Pippo "Jep" fu grande. Con gli occhi lucidi continuò a rammendar le sue reti...

 

 

Pippo "Jep" era il più vecchio pescatore di Bordighera, l'ultimo di una lunga generazione di pescatori, scomparso all'età di 93 anni. A lui è stato dedicato un piccolo viale in prossimità del porto denominato "U camin du Pippo "Jep"".

PIERINO MUSOLESI