Versione desktop / mobile

Oggi la scrittrice di Vallebona Raffaella Fenoglio presenta il libro ''Abbasso l'indice glicemico''

Oggi la scrittrice di Vallebona Raffaella Fenoglio presenta il libro ''Abbasso l'indice glicemico''

Attesa e curiosa presentazione letteraria-gastronomica-musicale, quella in programma oggi, sabato 28 maggio 2016 alle ore 18.00, presso il MAKO bar di Ventimiglia in Lungomare Varaldo 13 dove, grazie alla sinergia tra l’Associazione P.E.N.E.L.O.P.E. e la libreria Casella, verrà presentato il libro di Raffaella Fenoglio, scrittrice di Vallebona “Abbasso l'indice glicemico” - 50+4 ricette per contenere l'IG mangiando bene.
Ad accompagnare e rendere ancora più originale l'evento, l'accompagnamento musicale della cantante e chitarrista Marisa Fagnani e del Maestro fisarmonicista Gianni Martini. A dialogare con l'autrice Diego Marangon.
Certamente lodevole e apprezzabile uno dei tanti obiettivi che Raffaella Fenoglio, cuoca e foodblogger, si è posta nella vita: dimostrare che è possibile mangiare bene senza rinunciare alla salute. Per farlo non è necessario essere dei grandi chef ma è sufficiente amare il cibo, la cucina e la cura degli ingredienti che si portano in tavola. E il libro “Abbasso l’indice glicemico” è la dimostrazione che ciò è possibile.
L’indice glicemico è infatti un indicatore fondamentale per la salute, rileva la capacità di un alimento di aumentare la glicemia nel sangue. Questo non significa che si debba rinunciare a pane, pasta, dolci, ma è meglio sostituire alcuni ingredienti con altri a basso IG. L'autrice invita dunque a mettere al bando farine raffinate, zucchero bianco, cibi industriali e a sostituirli con prodotti integrali, con dolcificanti naturali come stevia, agave, cocco, betulla e miele d’acacia, con cereali e pseudotali, come la quinoa, l'amaranto, il grano saraceno, l'orzo e l'avena. In tavola poi tanti legumi, semi oleosi, ortaggi e frutta a chilometro zero. E' importante quindi privilegiare ingredienti a basso IG, di stagione e possibilmente biologici, rispettosi della salute e dell’ambiente, il tutto a valorizzare ulteriormente anche uno stile e una filosofia di vita.
Da segnalare anche che il bel volume, arricchito anche da belle fotografie della stessa Raffaella, può contare sulla prefazione di Silvia Migliaccio, specialista in Scienza della Nutrizione Umana, professore associato dell’Universita` degli Studi di Roma “Foro Italico”.
Dopo il suo ultimo fantasy “Gala Cox” l'autrice ponentina torna ad occuparsi di cucina, argomento che già aveva toccato in parte con il suo esordio librario “Pan e pumata”. Nel frattempo ha creato “Tre civette sul comò”, il primo foodblog con l’IG, sviluppando quindi anche professionalmente ed in maniera originale una delle sue grandi passioni: la cucina, assieme alla letteratura e la fotografia. Tiene anche un blog sul portale de Il Secolo XIX: Cannibali Vegetariani.
Info: 338-6273449.

La Redazione
28 maggio 2016

> Scarica questa News in versione .pdf



Galleria fotografica


<< Torna indietro


- Condividi

OKNOtizie Diggita Segnalo Fai.Informazione Digg Technorati Reddit Windows Live Rss Feed