Versione desktop / mobile

Nello spazio con Parmitano il cappellino del Tennis Bordighera dipinto da Aldo Zaccardelli

Nello spazio con Parmitano il cappellino del Tennis Bordighera dipinto da Aldo Zaccardelli

Fondato nel 1878, il “Bordighera Lawn Tennis Club 1878 - BLTC 1878” (http://www.tennisbordighera.it) è il primo e più antico tennis club d’Italia, e solo un anno più giovane di Wimbledon.
Quest’anno, 2013, ricorrono pertanto i 135 anni dalla sua fondazione, come ricorda la targa commemorativa apposta sul primo campo da tennis costruito in Italia: “OTTOBRE 1878, la magica cassa del maggiore Wingfield giunge a Bordighera”.

“...il primo tennis club italiano, ancor più che all’anglofilia, è legato al colonialismo. Dietro la Chiesa inglese, prospera, nel 1878, il Bordighera Lawn Tennis Club, presto in amabile concorrenza con il Comitato Inglese presieduto dal vescovo di Londra e Gibilterra. Prima della guerra del 1914, i due clubs giungeranno ad avere nove campi e, quando, dopo il conflitto, la comunità britannica arriverà a tremila persone, l’Anonima Cooperativa Sport e Colonie Inglesi (sic) si affretterà ad approntare altri sei courts...”. [Info tratte dal sito del Comune di Bordighera]

Nella stessa Bordighera dipinge a pochi passi dal mare il pittore Aldo Zaccardelli.
“...Aldo Zaccardelli nasce a Napoli nel 1953 in una famiglia di Artisti: padre e fratello Pittori, madre Soprano e sorella scultrice.
A 15 anni è già in grado di dipingere e vendere le sue opere di adolescente a mercanti e galleristi. Contemporaneamente agli studi Artistici nascono in lui le motivazioni che segneranno la sua strada.
Frequenta Roma e qui dipinge nel suo studio, successivamente Parigi con studio a Montmartre, in seguito Polinesia e Stati Uniti.
Chicago lo vede protagonista di tanti expo, in seguito a Miami dove dipinge per galleristi e privati.
Giappone e gran parte dell’Europa vedono le sue performance in plein air.
Oggi vive a Sanremo e dipinge a Bordighera a 20 metri dal mare...”. [Info tratte da: http://www.aldozaccardelli.it]
In primavera, nella ridente cittadina della Riviera dei Fiori, un incontro felice fra l’ing. Paolo Tealdi, l’artista Aldo Zaccardelli ed il signot Maurizio Massaccesi (Presidente del BLTC 1878), determina una collaborazione in occasione proprio dei 135 anni di fondazione del più antico club tennistico d’Italia, che porta alla creazione di una Opera d’Arte, dipinta su un cappellino con il logo del BLTC.
L’Opera in questione, realizzata con particolari colori composti per l’occasione dal Maestro Zaccardelli, è stata donata all’astronauta italiano ESA (European Space Agency) Luca Parmitano, attualmente in orbita sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) a 400 kilometri di quota con la Expedition 36.
Luca Parmitano, selezionato come uno dei sei astronauti europei “della nuova generazione” a maggio del 2009 dall’allora Direttore del Volo Umano dell’ESA (European Space Agency), D.ssa Simonetta Di Pippo, il 28 maggio 2013 è partito con la Soyuz TMA-09M dal Cosmodromo di Baikonur, Kazakistan, in direzione della Stazione Spaziale Internazionale portando con sé il cappellino donatogli dal BLTC 1878.
La Dr. Di Pippo, attualmente Responsabile dell’Osservatorio per la Politica Spaziale Europea dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) a Bruxelles, ha collaborato volentieri all’iniziativa, anche in considerazione del suo passato tennistico da dilettante e del suo continuo impegno nel divulgare l'importanza delle attività spaziali come volano di crescita economica e sviluppo culturale, sociale e tecnologico del nostro Paese.
Lo scorso 26 agosto 2013, nel corso dell’assemblea dei Soci del BLTC 1878, alla presenza del Sindaco di Bordighera Giacomo Pallanca, dell’Assessore allo Sport Fulvio De Benedetti, del Presidente del BLTC 1878 Maurizio Massaccesi, del Consigliere BLTC 1878 Daniele Bella, del pittore Aldo Zaccardelli, del radioamatore Nicola Baratta, dell’ing. Paolo Tealdi e di amici e simpatizzanti del tennis club, Luca Parmitano ha fatto giungere un saluto ai presenti dalla ISS, indossando proprio il cappellino commemorativo, con la promessa di riportarlo a Bordighera al suo rientro a Terra.
A fine del videosaluto, Luca si è levato il cappellino e l’ha lasciato galleggiare in assenza di gravità all’interno della Stazione Spaziale Internazionale (ISS). Così, quando Luca Parmitano lo riporterà a terra alla fine della sua missione spaziale, questo cappellino avrà viaggiato nello spazio per sei mesi. Negli stessi giorni, grazie al radioamatore Nicola Baratta (IZ1ASM), è stato possibile contattare via radio Luca Parmitano e porgergli i saluti e i ringraziamenti di tutto il BLTC 1878.
Il BLTC 1878 continuerà a seguire con attenzione tutte le fasi della missione di Luca Parmitano, in attesa di poterlo ospitare quando ritornerà sulla Terra a consegnare a mano il cappellino, che rimarrà esposto proprio al Bordighera Lawn Tennis Club 1878 - BLTC 1878, donando al BLTC un altro primato: mostrare nei propri locali l’opera d’arte che ha volato più a lungo nello spazio!
Legenda foto allegate:
- I cappellini commemorativi del BLTC 1878 dipinti a mano dal pittore Aldo Zaccardelli e donati all’astronauta italiano ESA Luca Parmitano;
- Il pittore Aldo Zaccardelli nel suo studio mentre dipinge i cappellini commemorativi del BLTC 1878 donati all’astronauta italiano ESA Luca Parmitano;
- A sinistra il Presidente del BLTC 1878 Maurizio Massaccesi, a destra il pittore Aldo Zaccardelli, entrambi con i cappellini commemorativi del BLTC 1878 donati all’astronauta italiano ESA Luca Parmitano, posano davanti alla targa apposta sul primo campo da tennis costruito in Italia;
- Bordighera, 26 agosto 2013, assemblea dei Soci del BLTC 1878. Da sinistra: Daniele Bella (Consigliere BLTC 1878), Maurizio Massaccesi (Presidente BLTC 1878), Giacomo Pallanca (Sindaco di Bordighera), Fulvio De Benedetti (Assessore allo Sport), Aldo Zaccardelli (pittore), Paolo Tealdi (ingegnere, simpatizzante BLTC 1878), Nicola Baratta (radioamatore - IZ1ASM). Sullo sfondo l’astronauta italiano ESA Luca Parmitano, all’interno della Stazione Spaziale Internazionale (ISS), sorregge il cappellino commemorativo del BLTC 1878 realizzato e donatogli dal pittore Aldo Zaccardelli.

La Redazione
5 ottobre 2013

> Scarica questa News in versione .pdf



Galleria fotografica


<< Torna indietro


- Condividi

OKNOtizie Diggita Segnalo Fai.Informazione Digg Technorati Reddit Windows Live Rss Feed