Versione desktop / mobile

POESIA SU BORDIGHERA: I PENSIONATI A BORDIGHERA

Statistiche
 

I PENSIONATI A BORDIGHERA 

 
 

Nei dondoli

del caffe' lungo la passeggiata, cullano

la fenditura segreta, la vena

del crollo, vigilati

dalle Eumenidi pie. Tramontarono

le glorie dello sconto-incassi, dei servizi

di direzione; una punta

attutita quel giorno che prese

a crepitare improvviso

nel folto il piovasco, e resto'

la parola non detta, inespresso

il bacio (ne rinarra

soltanto stamane, in raffiche

squarciate d'estatica musica

il juke-box...). Laggiu', l'onda del Nervia

fa impeto in mare, si fonde

in un gorgo sbiancato, ma piu'

non retrocede la corrente. Solo,

a fronte della passeggiata, senza

un gabbiano, una vela, pagliettato

di luce,

il muro azzurro del confine

SERGIO SOLMI