Versione desktop / mobile

Il primo concerto estivo della Banda musicale di Vallebona

Il primo concerto estivo della Banda musicale di Vallebona

Nella bella piazza dell’Oratorio, ieri sera, martedì 30 giugno, la Banda musicale di Vallebona si è esibita nel primo dei suoi due tradizionali concerti estivi, inerenti ai festeggiamenti di San Pietro e Paolo il primo, a quelli di San Lorenzo il secondo.
Chiamarla “banda” è riduttivo, la si può definire una quasi-orchestra, vista la presenza al suo interno di professori di musica, maestri e direttori di altre bande. E’ sempre una piacevole serata, che conserva una tradizione fondamentale, ovvero quella della continuità d’insieme della Banda musicale di Vallebona, che da circa 300 anni svolge una vitale funzione all’interno del paese e nei comuni limitrofi.
Il maestro Mirco Viani, come al solito, ha preparato una gradevole serie di brani ed ha soprattutto dato l’opportunità di esibirsi a due giovanissimi allievi: Riccardo Fiorenza, clarinetto, allievo del M° Marco Millo della Banda di Coldirodi e Edoardo Cudiz, tromba, figlio d’arte, perché il papà è stato prima tromba al Teatro Carlo Felice di Genova. Curdiz padre, a sua volta, si è esibito in duo con la sassofonista Celestina Malugan così come anche il M° Marco Millo ha eseguito il suo pezzo al clarinetto da solista: insomma, non sono mancate di certo le emozioni.
Allievi, maestri, professori e  musicanti, spaziando su un arco di età tra gli 11 e gli 81 anni, hanno amalgamato la loro passione per la musica e il loro impegno per regalarci una ouverture estiva all’insegna del piacere.
A fine concerto, non poteva di certo mancare il rinfresco preparato dalle donne della Pro Loco, con le tradizionali bugie condite con l’acqua di fior d’arancio, così come non poteva mancare il “dopo-concerto” per gli irriducibili: u Gin, classe 1933, col suo bombardino, davanti al bar della piazza, ha “intonato” e dalle custodie tornavano ad uscire le trombe appena riposte, in totale quattro. E Fausto Biamonti, bacchette alla mano, ritmava su di un piatto ed un posacenere rovesciati… Che meraviglia! Momenti di vita del paese, momenti senza tempo, momenti in cui la musica parla per tutti col suo messaggio universale: è bello stare assieme.

Pia Viale
1 luglio 2015

> Scarica questa News in versione .pdf



Galleria fotografica


<< Torna indietro


- Condividi

OKNOtizie Diggita Segnalo Fai.Informazione Digg Technorati Reddit Windows Live Rss Feed