Versione desktop / mobile

RACCONTO SU BORDIGHERA: I DUE MARINAI

Statistiche
     
 

 

I DUE MARINAI

 

"A-a barba canua, a fantinetta a ghe sta dun..." sbottò Carle, con pupilla velata dai rimpianti, osservando la sirena di turno danzare sulla battigia con eleganza da ballerina. "Quando i cavelli fan gianchin, lascia le donne e attacchite a-o vin..."ridacchiò di rimando Bepinin, strizzando l'occhio in segno d'intesa. "I despiaxei fan vegni vegi..." ribattè Carlen, sconsolato come una barca che, stanca, riposa sulla battigia dopo lunga navigazione. "Macchè dispiaceri...siam vecchi perchè, navigando navigando, gli anni son passati....Di porto in porto abbiam lasciato donne, illusioni e le energie migliori della nostra vita... Non ci resta che goderci Bordighera, finalmente...". "Si, si... ma gli amori scacciapensieri? Dove li troviamo più, Bepinin? E' proprio vero: chi rie da zovano, ciange da vecio...". "Hai ragione, Carlen. Ricordi quelle sere, giù al molo...Eravamo giovani, pieni d'entusiasmo, le bordigotte ci mangiavano con gli occhi, noi e le nostre divise scintillanti...". "E le inglesi? Dico, te le ricordi le inglesi? Quelle fate che andavano matte per il dottor....". "Antonio". "Ecco, si..."Il dottor Antonio" il libro di quell'esule mazziniano, Giovanni...Ruffini?". "Ruffini". "Già, Ruffini. Ne ha portata di gente da queste parti, quel libro... Cercavamo tutti l?Osteria del mattone quella dov'era nato l'amore tra Lucy e Antonio. Bella storia, però, davvero una bella storia". "L'hai letto?". "Bè, veramente le mie ragazze parlavano solo di questo... Sai, la lussuosa carrozza di un certo John Devan...". "Davenne". "Ah, Davenne? Bè, insomma, questo riccone d'un inglese stava ritornando in patria dopo un viaggio in Italia... Poco prima d'entrare a Bordighera, alla Madonna della Ruota, la carrozza si rovesciò di botto lungo la strada della Cornice, quella che porta da Genova a Nizza, e, nella caduta, la bella figlia Lucy si fece male a un piede...". "Non ricominciare, ti prego - l'interruppe Bepinin - Questa storia la conoscono anche i pesci! Sulla nave non s'è parlato d'altro per anni, sembrava che tutte le femmine d'Europa non facessero che leggere quel benedetto libro...". "Benedetto davvero. Soprattutto per noi... Il fatto è che, secondo molti, fu la bellezza del paese a far innamorare i due, il clima mite, il cibo genuino... Quante conquiste si facevano tra le inglesi... bastava star seduti sulle pitte, fischiettare e... cadevano nella rete come tonni!". "Non eravamo noi, Carlen, è l'aria di Bordighera ch'è stregata, me l'hanno detto tutti i marinai che ho incontrato. Qui c'è qualcosa... qualcosa che...". "Che?". "Qualcosa che fa bene all'amore... che spinge le ragazze tra le braccia dei marinai...". "Ah sì? E allora com'è che adesso non ci guarda più nessuno?. La verità è che siamo invecchiati in fretta, Bepinin.... Non ce ne siamo nemmeno accorti! E ora? Che viviamo a fare, senza le inglesine dalle labbra di velluto?".  "E cosci dixe a Sacra Scritua: laoa ti vegio che ti ha a pele dua!".

FERNANDO BASSOLI

www.fernandobassoli.splinder.com/