Versione desktop / mobile

I terremoti, altri fenomeni simili ed un po' della nostra storia...

I terremoti, altri fenomeni simili ed un po' della nostra storia...

Non voglio certamente creare allarmismi di nessun genere, ma fare un breve cenno ai nostri luoghi, alle nostre genti e alla loro millenaria convivenza con i terremoti, o fenomeni che con questi tristi avvenimenti hanno una qualche attinenza.
Il mio interessamento a tutto questo è stato dettato dalla ricerca di notizie sulle fantomatiche "Ciote fümuze" e relativo vulcano montenegrino e la loro ipotetica causa del terribile terremoto del 23 febbraio 1887, considerato a tutt'oggi il più disastroso in assoluto, da quando l'uomo ha iniziato a lasciare notizie scritte di questi eventi, e risaliamo circa all'anno 1000.
E' stata fatta una statistica che accerta un terremoto ogni 16 anni in Liguria, con fenomeni sconvolgenti, e descritti che hanno visto il livello delle acque del porto di Genova abbassarsi per mole ore sino a far toccare le carene delle navi sul fondo, boati e fumi maleodoranti che precedevano le scosse, o improvvisi bagliori.
Nei giorni successivi alle scosse si sono trovati sulle spiagge, o nelle reti dei pescatori, esemplari di fauna marina morti, che dimorano abitualmente nei grandi fondali, sono state notate onde di maremoto, anche se sempre, fortunatamente, di piccole dimensioni, ma soprattutto tutte le persone che avevano animali hanno dichiarato il nervosismo notato dagli animali stessi nei giorni precedenti le scosse.
Così vengono descritte nel libro: "Sulle tracce dei terremoti. Cronache sismiche della Liguria e delle Alpi Marittime" - Autore: Nicola Podestà.
- 1936 - 11/12 dicembre: scosse varie con epicentro in Val Nervia come sempre precedute da rombi e boati e, soprattutto, con grande nervosismo degli animali domestici, mucche e, soprattutto, cani da caccia che perdurarono per oltre sei mesi, in special modo alla sera ed al mattino.
- 19/20/21 Luglio 1963: scosse abbastanza forti avvertite in tutta la liguria, danni non particolarmente rilevanti, ma molto spavento per tutti.
L'elemento più sismogeneo del nostro territorio è considerato nella linea Saorge Taggia, un insieme di faglie esteso dall'alta valle del Roja al Mar Ligure, la cui estremità posta in territorio francese interseca un'analoga struttura sulla linea Breil-Sospel-Monaco. Ma gli eventi più devastanti si sono sempre prodotti in mare.
Considerando che nel già sopra citato catastrofico terremoto del 1887 si aprì una faglia nel mare di una lunghezza di 20 kilometri.
- Qualche piccola curiosità.
Anno 1222 forte terremoto, sempre nelle nostre contrade: si ipotizza che da quell'evento in poi, a Taggia sarebbe stato adottato il sistema di unire tra loro le case, sistema che si riscontrerà in molti centri storici liguri visibile ancora ai nostri giorni.
Terremoti che causano venti che trasportano il morbo della peste classica credenza del periodo medioevale, al quale si attribuiva pestilenze, terremoti, ed ogni altra grande sciagura a punizioni inviate da Dio.
Come potete notare non molto è cambiato in certi ambienti, dal medioevo ai giorni nostri, visto le notizie pubblicate in questi giorni.
Ripetendomi con queste poche righe, non vorrei creare certamente allarmismi inutili ma poter ricordare a chi di dovere, con grande umiltà, di prestare molta attenzione, e se possibile sollecitudini, negli interventi che possono rendere più sicure le strutture che ospitano i nostri figli o i nostri nipoti, quali asili, scuole, palestre, piscine ed altri luoghi, dove i nostri giovani si ritrovino per una qualsivoglia altra attività di gruppo.
Oltre che dal sopra citato autore Nicola Podestà, le altre notizie sono state tratte dai volumi scritti dal geologo Arturo Issel (Genova, 11 aprile 1842 – Genova, 27 novembre 1922), a mio avviso il maggiore studioso di questi fenomeni sul nostro territorio.
Tutti libri consultabili presso la biblioteca del Museo Clarence Bicknell di Bordighera.

Franco Zoccoli
9 novembre 2016

> Scarica questa News in versione .pdf



Galleria fotografica


<< Torna indietro


- Condividi

OKNOtizie Diggita Segnalo Fai.Informazione Digg Technorati Reddit Windows Live Rss Feed