Versione desktop / mobile

David Marani ''Crisi di governo di una città da tempo non governata''

David Marani ''Crisi di governo di una città da tempo non governata''

Siamo alla crisi di governo di una città, Bordighera, che già da tempo non è governata.
Quelle, di cui leggiamo, sul network cittadino, sono certamente simulazioni elettive, utili ai nuovi fuoriusciti dalla maggioranza (Bozzarelli e Sapino) per proporsi per le prossime elezioni 2018, magari con una loro lista.
Se ci fossero stati motivi validi e pesanti per il loro cambiamento, la cosa si sarebbe gia' attuata dal secondo anno di amministrazione Pallanca, vista la tipologia di amministrazione attuata.
In verità si sta' giungendo alla realtà dei fatti, la maggioranza prende coscienza di essere stata composta da terze persone e di non aver un'identità, un'anima, e neppure un corpo proprio. Tutto ciò' potrebbe non essere di grande interesse per la maggior parte delle persone, se non fosse, che, questi signori, gestiscono una città' di oltre 10.000 cittadini (anche se in realtà' sono molti meno, per una presumibile miriade di finte prime case).
Ed eccoci allora al presidente Bozzarelli e il consigliere Sapino che si smarcano dalla maggioranza, ma contemporaneamente, chiedono in modo neanche tanto sibillino, qualcosa al Sindaco Pallanca, qualcosa, che a noi poveri mortali non e' dato sapere, lo si evince però da questo articolo precedente al distacco, su Bordighera.net:
http://www.bordighera.net/bordighera-nessun-consiglio-comunale-a-breve-non-ci-sono-abbastanzaargomenti-n61442
dove il presidente del consiglio dichiara che non si possono fare Consigli comunali, perché' “...Non c’è nessun Consiglio a breve, non ci sono abbastanza argomenti...”.
E invece gli argomenti ci sarebbero. Anzi, i problemi ci sono, in città e sono molteplici e pesanti. Molti i negozi chiusi, molta la gente senza lavoro o soldi, la rumenta per strada che non decolla, nessuna visione del futuro di Bordighera o investimento alcuno, la decadenza che pervade la città, argomenti che oramai i bordigotti tastano ogni giorno.
I nodi, come i dissapori, dunque, vengono al pettine e le finte alleanze cadono...o si trasformano in nuove cose non ben definite...ma la gestione della città ha ancora aspetti interessanti per molti, e quindi, a meno che, molti della maggioranza, non si ammalino, non vedremo cadere questa giunta, nè giungeremo a nuove elezioni.
Solo un rigurgito di orgoglio e di vita potrà salvare Bordighera dalle prossime elezioni amministrative del 2018 ... se ciò non accadesse i cittadini si troveranno a essere governati da una ipotetica nuova giunta, ma come sempre è stato negli ultimi 25/30 anni: clonata dalle precedenti.
David Marani - Movimento 5 stelle Bordighera

La Redazione
22 Settembre 2016





> Scarica questa News in versione .pdf



Galleria fotografica


<< Torna indietro


- Condividi

OKNOtizie Diggita Segnalo Fai.Informazione Digg Technorati Reddit Windows Live Rss Feed