Versione desktop / mobile

''Da Norcia a Bordighera'', sulla strada del ritorno ''Per noi è stato un dono''

''Da Norcia a Bordighera'', sulla strada del ritorno ''Per noi è stato un dono''

Compiuto il grande gesto di solidarieta "Da Bordighera a Norcia", iniziato la notte scorsa.
Un'iniziativa di Delia Muratore che ce lo aveva comunicato poco prima della partenza:
http://www.bordighera.net/da-bordighera-a-norcia-stanotte-si-parte-gesto-di-grande-solidarieta-n62553
Sono quasi le 22,00 e Delia Muratore, Elisabetta Scarfone e Mario Russo sono sulla strada del ritorno, poco dopo Firenze. "E' stata una grandissima e fantastica esperienza. - ci racconta una stanchissima ma emozionata Delia - Siamo partiti la scorsa notte alle 3,30. Un lungo viaggio tra pioggia, nebbia, freddo. Arrivati in zona abbiamo subito constatato gli enormi disagi e le difficoltà presenti. La strada era bloccata, c'erano pietre pericolanti. Dopo un'ora circa la strada è stata sbloccata, siamo ripartiti ed alle 11,00 siamo giunti a Norcia, dove c'era ad attenderci quella grande persona che è Emanuele Battilocchi, conosciuto tramite la trasmissione televisiva "Pomeriggio 5" con Barbara D'Urso".
Commossa ma felice per l'impagabile arricchimento di questa esperienza, Delia aggiunge "Sono stati subito abbracci e lacrime. Premetto che Emanuele non ci conosceva, ma per lui e la sua popolazione siamo stati un grande raggio di sole. Dopo avere parlato e fatto una minima conoscenza ci ha accompagnati in missione sul posto. Nel frattempo stavano arrivavando i primi due container per poter mettere dentro tutto quanto avevamo portato da Bordighera. Nel pomeriggio finalmente è arrivata una gru per poter tirare giù i container. Purtroppo neanche qui è andata come doveva andare. Il tir è rimasto bloccato nel fango e dopo lunghe fatiche di tutti e l'arrivo di altro camion sono riusciti a tirarlo fuori ed posizionare il materiale".
"Ci tengo a dire - prosegue Delia con un groppo in gola - che a Norcia, a parte macerie e tristezza, non c'è nulla...e niente per loro. Il primo carico di aiuti sopraggiunto è stato il nostro. Ci tengo a dirlo. Il nostro compito era concluso, avremmo dovuto scaricare e ripartire. Ma come facevamo? Avremmo voluto renderci utili, fare qualcosa, ma non potevamo andare via. Siamo rimasti con loro fino alle ore 17.30".
"Non ce la facevamo proprio a staccarci da loro ed alle 18,00 siamo partiti per il lungo viaggio di ritorno con il pensiero che tornava sempre in quei luoghi. L'emozione non la possiamo descrivere ed essere di supporto a persone che non hanno più niente, per noi è stato un dono".
Delia vuole concludere con un appello "Volevo chiedere a tutte le persone che leggono di aiutare il paese di Norcia. Noi siamo disponibili e il 19 novembre torneremo qui. Ma ci servirebbe l'aiuto di tutti, per esempio un camion o un furgone. Il viaggio comporta tante spese e se la gente ci aiutasse noi come prime persone ci offriremmo a portare tutto...al grande Emanuele che, con il suo grande cuore, divide tutto a chi ha bisogno davvero, compresi i poveri pastori rimasti accanto ai loro greggi".

Pier Rossi
3 novembre 2016



> Scarica questa News in versione .pdf



Galleria fotografica


<< Torna indietro


- Condividi

OKNOtizie Diggita Segnalo Fai.Informazione Digg Technorati Reddit Windows Live Rss Feed