Versione desktop / mobile

CURIOSITA DI MUSICA SU BORDIGHERA

Statistiche

 

 

spartito della canzone "Bordighera" di Cluberti-Barzizza

 

Nell'album "Scacco matto" del gruppo musicale napoletano Baraonna è presente la canzone "Anni 20 a Bordighera". Il pezzo che ci pervenuto da Delio del gruppo lo puoi ascoltare QUI
 

Jean Jacques Milteau uno dei più famosi armonicisti francesi, ci ha fatto pervenire la sua canzone dal titolo "Bordighera". La puoi ascoltare QUI
 

Dalla trasmissione "Quelli che il calcio " del 2004 il DJ Angelo con la canzone "Bordighera" che puoi ascoltare QUI
 

Pippo Romano nel 1992 a "Ridi a Ponente" con la canzone "Summer to Bordigheyra", che ci ha fatto pervenire e che puoi ascoltare QUI
 

Michele Straniero,di Torino, era un compositore di musica popolare. Ha scritto "Ballata a Bordighera". La puoi ascoltare QUI
 

La canzone dialettale "Lode a sant'Ampelio". Ascoltala QUI
 

LA PESCATRICE DI BORDIGHERA - canzone popolare dell'800

Io sono la Bordigotta,
io son la pescatrice.
Che retata felice!
Che pescagione ghiotta!
Gente, gente accorrete,
come i pesci alla rete.

Pesci! pesci chi vuole?

Triglie, acciughe, sogliole.

La prima io son venuta,

correndo a tutto possa:

bella, chi m'ha veduta,
più che le triglie, rossa,
le man sù fianchi, e in testa
colma a randa la cesta!

Pesci! Pesci chi toglie?

Triglie, acciughine, soglie.

 
M'incontrai per la via
col mio galantino
gli ho fatto l'occhiolino,
un sorrisetto, e via;
correndo mi voltava:
fermo a guardarmi stava.

Pesci! A chi pesci! Velli

i moscardini belli.

Trovati, all'imbrunire,
su l'uscio del compare:
io t'ho più cose a dire,

che non ha pesci il mare.

Finchè mamma non chiami,
statti a ridir che m'ami.

Pesci! Pesci chi piglia?

Toh, la stupenda triglia!

La cesta mia si svuota,
colmasi il mio borsello:
pensa a comprar l'anello,
ch'io fornirò la dota;
parlane alla tua mamma,

se vero amor c'infiamma.

Pesci! Ehi, pesci, bell'oste.

Polpi, seppie, aragoste.

Là sotto il Capo è un nidio,

il nidio del mio amore;
più nulla al mondo invidio
da che là tengo il core;

vento che passi, o vento,

là reca il mio lamento.

Pesci! I bei pesci! Avanti!

Freschi, vivi, guizzanti.

Voi che siete la porta
d'esto mio paradiso,
guardatemi nel viso,

apritemi, o son morta!

Stretta col vostro figlio,
ben poco spazio io piglio.

Pesci! I bei pesci fini!

Murene e totanini.

Il vestitino bianco
che metterò quel giorno!
E col mio sposo a fianco
vò far tutto il dintorno
Eh, che bel paio? Dite
compagne, uscite, uscite

Pesci! Pesci chi toglie?

Triglie, acciughine, soglie.

Dolce è la notte e chiara,
il mar com'olio è zitto;
fa nanna il nostro citto;
i pesci fan la gara;

andiam: nella barchetta

fortuna e amor ci aspetta.

Pesci! Pesci chi vuole?

Triglie, acciughe, sogliole.

 

esibizione negli anni '80 della banda musicale "Les petits ménestrels de la cote d'azur