Versione desktop / mobile

Consigliere Ramoino ''Dovevo essere fatto fuori e così è stato''

Consigliere Ramoino ''Dovevo essere fatto fuori e così è stato''

Dopo la notizia, mai pubblicamente ufficializzata, della sfiducia nei suoi riguardi da parte del Sindaco Giacomo Pallanca:
http://www.bordighera.net/bordighera-il-consigliere-comunale-ramoino-sfiduciato-dal-sindaco-n59357
Ecco lo sbotto del Consigliere Comunale Giovanni Ramoino: "Dovevo essere fatto fuori e così è stato".
"D'altronde - incalza Ramoino - il 30 giugno leggo sui giornali che quella persona (il Vicesindaco Bassi n.d.r.) avrebbe dichiarato "O lui o io". Dichiarazione mai smentita. La sua potenza è più forte della mia, io non conto niente e sono stato buttato fuori".
"E' incredibile. - prosegue un inviperito Ramoino - Mi sembra di essere tornato indietro ai tempi del fascismo. Per avere fatto cosa? Per aver cercato di fare il bene della città?".
E' un Ramoino senza freni che la chiude così "Non mi sono 'tappato il naso' come ho letto sui giornali quando, durante la riunione di maggioranza, mi sono avvicinato al Vice Sindaco per stringergli la mano e cercare di porre fine ad un'antipatica situazione. Ed invece sono stato mandato via in malo modo senza che la mano mi fosse stata stretta. Era tutto deciso che dovevo, in qualche modo, esser sbattuto fuori, e così è stato. La mia colpa è avere detto che sono "Dilettanti allo sbaraglio".
Ecco il suo pensierino finale "Non potrò partecipare alle riunioni di maggioranza ma in Consiglio Comunale continuerò a sedermi sul banco dei consiglieri della stessa maggioranza per rispetto a coloro che mi hanno votato".

Pier Rossi
16 luglio 2016



> Scarica questa News in versione .pdf



Galleria fotografica


<< Torna indietro


- Condividi

OKNOtizie Diggita Segnalo Fai.Informazione Digg Technorati Reddit Windows Live Rss Feed