Versione desktop / mobile

Caldo estivo anche in Liguria, quanto durerà?

Caldo estivo anche in Liguria, quanto durerà?

Dall'Editoriale odierno dell'Associazione Ligure di Meteorologia (LIMET).
I segnali di un'estate anticipata si erano già manifestati da tempo, sin dall'inizio del mese di aprile, con quell'ondata di calore fuori stagione, smorzata lungo la costa da un mare ancora freddo, ma che aveva stracciato qualsiasi record in buona parte del nord Italia.
Una rimonta anticiclonica che non aveva incontrato praticamente ostacoli, sin troppo facilitata in un periodo dell'anno in cui dovrebbe essere il dinamismo atmosferico a dettare le regole e il tempo su buona parte del bacino mediterraneo.
Non siamo certo i paladini del cattivo tempo (anche se, da appassionati, amiamo certamente i fenomeni atmosferici) ma l'incubo di un nuovo 2003 comincia a farsi strada e a lasciare dubbi e tracce che cominciano ad essere più che un indizio.
Il flusso atlantico resta relegato alle alte latitudini e la facilità con cui l'alta pressione conquista e riconquista l'area mediterranea è quasi disarmante.
Anche il mare comincia a scaldarsi e le brezze diurne che mitigavano la calura sino a qualche settimana fa cominciano a farsi meno efficaci con la colonnina di mercurio che, non solo nelle zone interne, ma anche lungo la costa raggiunge valori quasi estivi.
E come dicevamo qualche giorno fa, anche i modelli matematici, in queste particolari condizioni meteo, diventano affidabili anche a medio e lungo termine e difficilmente, per ora, si vede una via d'uscita ad una situazione che sembra piuttosto incacrenita.
Bel tempo e caldo fuori norma, dunque, anche per i prossimi giorni, e speranze di un ritorno alla normalità relegate ad un assetto barico che mostra un'unica falla, con l'alta pressione che mostra qualche incertezza in quota, meno robusta e meno strutturata rispetto al suolo, condizione che permette, ad oggi, l'insorgenza di qualche temporale di calore nelle solite zone appenniniche e alpine del nord Italia, in attesa di una possibile crepa che qualche modello mostra quasi fosse un miraggio verso la fine della settimana.
Insomma, bagnanti e spiaggianti in festa, contadini e agricoltori un pò meno, mentre in città, dentro le quattro mura domestiche il caldo comincia a farsi sentire...

La Redazione
23 maggio 2011

> Scarica questa News in versione .pdf



Galleria fotografica


<< Torna indietro


- Condividi

OKNOtizie Diggita Segnalo Fai.Informazione Digg Technorati Reddit Windows Live Rss Feed