Versione desktop / mobile

Bordighera: un successo al Cafè Monet l'incontro con Ferruccio Carassale

Bordighera: un successo al Cafè Monet l'incontro con Ferruccio Carassale

Ieri, venerdì 29 novembre, al Café Monet Social Place di Bordighera, in Piazza della Stazione a Bordighera, si è tenuto il secondo appuntamento con fotografi, artisti, esploratori ed i loro racconti di viaggio.
Appuntamenti nell'ambito di "Carnet de voyage", proposti da Qui Presenti.
Il "Carnet de voyage" di Ferruccio Carassale è stato "In Salento c'è anche il mare": Racconto a parole, immagini e pizzica.
Il locale bordigotto era gremito in ogni ordine di posto ad ascoltare Ferruccio Carassale, affermato fotografo affamato di bellezza, cultura e umanità, nativo di Bordighera ma ormai anche cittadino del Salento, che ha raccontato al pubblico, molto attento, le ragioni e le passioni che lo hanno portato a eleggere proprio questa terra quale patria di adozione.
Le parole di Ferruccio Carassale: “Ho visto il Salento e non me ne pento”.
Il Salento: “Porta d’Oriente”, terra che in ogni angolo cela un indefinito sapore ‘levantino’.
Tutto è un mistero slegato dal resto della nostra penisola. Eppure siamo, quasi, ancora in Italia.
I personaggi e le atmosfere sono a dir poco surreali, ed arrivando fin quaggiù si ha veramente la sensazione di un luogo senza tempo.
“Benvenuti nella terra della lentezza...è ciò che scriverei a caratteri cubitali sotto gli ‘Arrivi’ dell’aeroporto di Brindisi" - aggiunge Carassale - Nulla qui è perfetto, in questa terra che si tramanda sempre il senso dell’ospitalità del Cuore.
Veniamo immancabilmente accarezzati e affascinati da una innata gentilezza, ormai perduta in altri luoghi.
È un posto veramente speciale, da visitare".
Le imamgini fotografiche sono di Pietro Raneri.

Li. Do.
30 novembre 2013

> Scarica questa News in versione .pdf



Galleria fotografica


<< Torna indietro


- Condividi

OKNOtizie Diggita Segnalo Fai.Informazione Digg Technorati Reddit Windows Live Rss Feed