Versione desktop / mobile

Bordighera: toccante e coinvolgente ''Io sono il mio lavoro'' di Pino Petruzzelli

Bordighera: toccante e coinvolgente ''Io sono il mio lavoro'' di Pino Petruzzelli

Ieri sera, martedì 7 agosto 2012, ai Giardini della Chiesa Anglicana, nell'ambito della rassegna BordigheraEstate, organizzata dal Comune di Bordighera, è andato in scena il primo spettacolo "Io sono il mio lavoro - storia di uomini e di vini" della "Trilogia della Natura" di Pino Petruzzelli, prima di tre diverse proposte per tre serate consecutive, sempre ai Giardini dell'Anglicana.
Una scenografia composta da una vecchia sedia e qualche luce, ma è un'intera compagnia teatrale quella che sa rappresentare sul palcoscenico Pino Petruzzelli, nella parte del vignaiolo Dionigi, con i suoi testi e con la sua padronanza della scena.
Argomento molto originale e toccante quello trattato in questa prima serata, che ha saputo far rivivere con le parole il mondo contadino, oramai lontano, legato alla cultura del vino e dell'olio, ma nel quale si può benissimo identificare chiunque abbia, nella propria vita, vissuto qualche esperienza a contatto con questo mondo oramai perduto.
E chi vi scrive è una di queste persone, e quindi senza dubbio la mia in particolar modo, è stata una serata di grande coinvolgimento, ed emozioni, forse ancor più del numeroso pubblico presente che ha lungamente applaudito questo bravo artista, autore, regista e attore, che ha saputo in breve spazio di tempo riproporci un modo di vivere che mi auguro non venga mai dimenticato.
Quindi un bravo ed un arrivederci a questa sera con il secondo spettacolo della Trilogia della Natura "Chilometro Zero".

Franco Zoccoli
8 agosto 2012

> Scarica questa News in versione .pdf



Galleria fotografica


<< Torna indietro


- Condividi

OKNOtizie Diggita Segnalo Fai.Informazione Digg Technorati Reddit Windows Live Rss Feed