Versione desktop / mobile

Bordighera: successo meritato per il Concerto per la Pace all'Anglicana

Bordighera: successo meritato per il Concerto per la Pace all'Anglicana

Ha riscosso un meritatissimo successo il “Concerto per la pace”, tenutosi ieri, sabato 30 marzo, nell’ex Chiesa Anglicana a Bordighera.
L’evento organizzato dal Comune di Bordighera, nell’ambito della rassegna 28° Inverno Musicale, insieme con l’Associazione Assisi Pax International, ha avuto luogo grazie al contributo della Fondazione Banca Popolare di Novara.
Dalle 17,30 fin quasi alle 19,00, il quartetto d’archi, composto dagli eccezionali maestri Giancarlo Bacchi (contrabbasso), Fara Bersano (viola), Manuela Lucchi (violino) e Cristina Silvestro (violino), ha incantato gli astanti con appassionate esecuzioni di brani tra i più celebri del repertorio classico compreso fra il XVIII e il XX secolo.
Scopo del concerto è stato quello di promuovere l’impegno dell’Associazione Assisi Pax International, nata per offrire un progetto di pace, vista come un cammino di civilizzazione, oltre che un aiuto concreto nei confronti di chi soffre, in modo da ridare alla vita quel senso di positività per cui è stata donata. Proprio per questo è stata scelta la musica come veicolo di diffusione del messaggio, essendo essa capace di entusiasmare e di far assaporare ogni stato d’animo: tristezza, gioia, dolore, felicità.
Durante il concerto, suddiviso in due tempi per permettere ai quattro musicisti di accordare gli strumenti, sono stati eseguiti i seguenti brani:
- J. Pachelbel: Canone in re maggiore
- W.A. Mozart: Divertimento in fa maggiore KV 138 (I Allegro – II Andante – III Presto)
- J. S. Bach: Aria sulla 4^ corda (secondo movimento dalla suite per orchestra n° 3 in re maggiore BWV 1068)
- W.A. Mozart: Eine Kleine Nachtmusik (serenata in sol maggiore K 525: I Allegro – II Andante – III Minuetto – IV Allegro)
- J. Massenet: Meditation (intermezzo in re maggiore dall’opera Thais)
- F. J. Haydn: Quartetto “Emperor” in do maggiore op.76 n°3 (I Allegro – II Poco adagio cantabile – III Minuetto – IV Presto).
A fine dell’esecuzione, il pubblico ha potuto lasciare un’offerta libera per l’Assisi Pax International, associazione che ha già fatto tanto per aiutare gli altri, come per esempio la raccolta di fondi, 10.000 euro, consegnati personalmente dal frate Gianmaria Polidoro (fondatore e presidente onorario dell’Assisi Pax International) ad un istituto scolastico fortemente danneggiato dal terremoto. Proprio di questo si occupa l’onlus affiancato dall’associazione stessa.
Per sostenere l’Assisi Pax International e continuare a contribuire a progetti di pace, è possibile trasferire quote, liberalità e contributi tramite:
- una donazione libera;
- un lascito, un legato, una donazione in memoria;
- il 5 x mille, firmando l'apposito riquadro e indicando il codice fiscale di ASSISIPAX ONLUS 94129410547.
Per maggiori informazioni consultare il sito internet www.assisipax.org o inviare una mail al seguente indirizzo di posta elettronica mail@assisipax.org
Le immagini fotografiche sono di Alice Spagnolo e Pietro Raneri.

Alice Spagnolo
31 marzo 2013

> Scarica questa News in versione .pdf



Galleria fotografica


<< Torna indietro


- Condividi

OKNOtizie Diggita Segnalo Fai.Informazione Digg Technorati Reddit Windows Live Rss Feed