Versione desktop / mobile

Bordighera: l'interessante conferenza sulle palme e il Privilegio Bresca

Bordighera: l'interessante conferenza sulle palme e il Privilegio Bresca

Domenica pomeriggio, 23 ottobre, alle 16.30 si è svolta presso l'Oratorio S. Bartolomeo in Bordighera Alta l'attesa conferenza del profesor Alessandro Carassale sul tema "Produzione e commercio delle palme di Bordighera-Sanremo e il privilegio Bresca".
La conferenza, organizzata da “A Cumpagnia d’a Parmura” ha avuto un buon successo e le sedie dell'oratorio erano tutte occupate.
Il pubblico, attento ed interessato, ha applaudito calorosamente l'intervento del professore.
Ha aperto la conferenza Giancarlo Pignatta, socio fondatore dell'associazione, ricordando l'impegno attuale per il ripopolamento della coltivazione di palme distrutte dal temibile punteruolo rosso.
Nel Beodo attualmente hanno posto 50 palme nuove di tre anni ed oltre 250 da rimettere in terra.
Questo grazie all'impegno dell'associazione tutta.
Dopodiché Giancarlo ha introdotto il professor Carassale che ha iniziato disegnando la situazione attuale, ben diversa da quando la coltivazione delle palme, in concorrenza con Sanremo, costituiva una risorsa economica importante per la città.
Sono stati proiettati documenti storici che dimostrano il trasporto delle foglie a Roma già nel 1468. Si esportava vino, arance e le pregiate foglie, a fasci, che al tempo venivano lavorate in Vaticano.
Tra le curiosità mostrate si notava una grande esportazione di scarpe prodotte a Taggia, che rifornivano la curia papale.
Come sappiamo le foglie avevano due destinazioni, in periodi diversi. Le foglie bianche, ottenute con la legatura sull'albero da parte dei palmorai, che servivano a Pasqua per Roma e le palme con la foglia verde, utilizzate nel rito ebreo Sukkot, la festa delle capanne.
I fasci, composti da 60 foglie, veniva preparati e portati a destinazione con le navi. La coltivazione e la raccolta era condizionata da regolamenti scritti che garantivano ad ogni coltivazione uno smercio sicuro ed un reddito congruo.
Le palme poi erano anche coltivate per la vendita destinata alla Francia. Nizza, quando realizzò la Via Imperiale, presso l'attuale piazza Massena, volle assolutamente piante cresciute a Bordighera.
Il professor Carassale ha poi dedicato una parte importante del suo intervento al Privilegio Bresca. Come sappiamo, nel 1586 il papa Sisto V incaricò l'architetto Fontana di innalzare l'obelisco a Roma. Ma durante l'operazione, in cui c'era il divieto di parlare, le corde si allentarono mettendo in pericolo l'obelisco e le persone attorno.
Ma un marinaio, tal Bresca, urlando la fatidica frase "Aiga ae corde" indicò la soluzione. Bagnate le corde, queste andranno in tiro e l'operazione fu portata a buon fine. Bresca fu arrestato, ed è riportato anche nell'angolo di un quadro esposto nella cappella sistina, per aver infranto il divieto di parlare.
Ma il papa gli rese la libertà e lui come ringraziamento si offerse di fornire le palme al Vaticano per tutta la sua vita e quella degli eredi. C'è traccia di questo Privilegio ed addirittura il professor Carassale è riuscito a risalire alle discendenti del Bresca, attualmente ad Ancona, che hanno fornito importanti documenti.
Una serie di diapositive esclusive hanno mostrato l'antica lavorazione e quella attuale, mostrando luoghi e persone che negli anni hanno portato avanti questa tradizione.
Di quel periodo florido non resta molto, quando a Bordighera oltre 10.000 palme seguivano il moto del vento.
Quello che è rimasto è però la volontà di proseguire questa tradizione, rinfoltendo la popolazioe palmifera che attualmente non raggiunge le 1500 piante.
L'impegno dell'associazione è forte, ci si aspetta un aiuto dell'amministrazione locale non appena i problemi legati alle ben note situazioni, permettano un interessamento attivo e partecipe.
Sicuramente l'interesse della popolazione non è mancato e l'energia della conferenza ha dato nuove speranze.

Valerio Moschetti
24 ottobre 2011

> Scarica questa News in versione .pdf



Galleria fotografica


<< Torna indietro


- Condividi

OKNOtizie Diggita Segnalo Fai.Informazione Digg Technorati Reddit Windows Live Rss Feed