Versione desktop / mobile

Bordighera: lettore d'accordo con il Sindaco sui botti di Capodanno

Bordighera: lettore d'accordo con il Sindaco sui botti di Capodanno

Gentile redazione,
nonostante abbia un cane e dei nipotini in tenera età, ho letto con piacere che il nostro Sindaco ha deciso di non emettere l’ordinanza “anti botti di capodanno”; a mio umile giudizio, (so che molti non saranno d’accordo con me) scelta molto intelligente, proprio per i motivi elencati dallo stesso Primo Cittadino.
Personalmente non capisco il sistema che hanno voluto adottare i diversi Sindaci dei vari Comuni della Provincia di Imperia. Penso che allo stesso modo, allora, debbano anche evitare e vietare “i botti” di tutte le varie manifestazioni pirotecniche patrocinate dalle stesse Amministrazioni! Per esempio: i fuochi d’artificio in onore del Santo Patrono di ogni Comune, gli spettacoli pirotecnici per varie feste e occasioni (vedi Dolceacqua ad agosto o Sanremo a capodanno) per non parlare della gara di fuochi d’artificio che si ripete a San Remo da ormai diversi anni, se non ricordo male.
E poi? Vogliamo impedire a tutti, e ribadisco tutti, di poter festeggiare per quei 10, 15 minuti dalla mezzanotte in poi, proprio il primo dell’anno? Molti di noi, me compreso, da quando era bambino, aspettavano questa serata per ammirare e utilizzare personalmente quei petardi, girandole, razzi e quant’altro; certo, si faceva rumore, ma nessuno di noi (e parlo per me e tutti quelli del grande gruppo che eravamo) si è mai fatto male o ha mai dato fastidio. Certo, non andavamo in centro il giorno di Natale ad esplodere petardi o altro, altrimenti erano “testairui”, ma conservavamo tutti “gli armamenti” per il fine serata del 31 dicembre e i primi minuti del 1 gennaio. Inoltre, abbiamo sempre fatto attenzione a non causare danni, perché tutti ci conoscevano, quindi, nel malaugurato caso, erano altri “testairui”! Certo, forse oggi i giovani non hanno più quel senso di responsabilità e rispetto che i vecchi ci avevano insegnato a forza di “testairui”, ma si spera sempre nel buon senso.
Invito tutti a voler salutare il nuovo anno come preferiscono, chi bevendo, chi mangiando e chi magari vuole fare un po’ di “sciarattu”; divertiamoci tutti, ma soprattutto facciamolo in sicurezza, utilizzando sempre materiale pirotecnico o esplodente legali, diffidando da prodotti non marchiati e soprattutto “artigianali”; alla fine, raccogliete il materiale di risulta e soprattutto, i pezzi che “fanno cilecca”, bagnateli e buttateli, non cercate di riutilizzarli! Divertitevi e fate divertire, ma sempre in sicurezza, cosicché il capodanno possa essere un momento di festa per grandi e piccini, come lo è stato per me tanti anni fa e per sempre lo sarà.
Buon anno a tutti!
Cordialmente.
Mario.

La Redazione
29 dicembre 2015

> Scarica questa News in versione .pdf



Galleria fotografica


<< Torna indietro


- Condividi

OKNOtizie Diggita Segnalo Fai.Informazione Digg Technorati Reddit Windows Live Rss Feed