Versione desktop / mobile

Bordighera: lettore ci scrive che non riesce a smaltire le foglie di palma

Bordighera: lettore ci scrive che non riesce a smaltire le foglie di palma

Buongiorno, sono un privato cittadino, abito a Bordighera, sono proprietario di un terreno piantumato con delle palme di alto fusto e come ogni mese circa provvedo alla raccolta e allo smaltimento delle foglie che nella zona, causa vento, cadono in quantità.
Il mio calvario è cominciato tre giorni circa, visto che siamo sotto Natale ho provveduto alla pulizia del mio giardino, considerando la zona dove è situato e il numero di turisti specialmente pullman di francesi che si recano presso villa Garnier e  con piacere cerco di mantenere lo stesso il meglio possibile.
Mi reco al centro raccolta dell'Arziglia per lo smaltimento e con mio stupore mi viene rifiutato lo scarico delle stesse foglie di palma. Mi viene detto che le foglie di palma non sarà più possibile portarle presso di loro perché malate dal Punteruolo Rosso. Premetto che le mie palme sono tutte vive e vegete, come dalle foto che allego. Le foglie cadute non sono altro che quelle secche che normalmente si staccano da sole.
Mi chiedo: d'ora in avanti i cittadini come me che possiedono tali piante dove possono conferire le stesse per lo smaltimento?
Con quale titolo l'azienda del centro raccolta può asserire che le foglie sono malate da punteruolo se non vi è un dottore fitopalotologico  presso il sito stesso?
Non conosco il motivo perchè la ditta incaricata al ricevimento e smaltimento non procede al servizio, oppure cosi' facendo effettua meno viaggi alla discarica?
Forse non  pago abbastanza denaro per la raccolta rifiuti (600 euro) l'anno?.
Presso il Comando dei vigili mi sono state date 3 possibilità: 1° Bruciare le foglie - 2° Scavare buche nel terreno per sotterrarle - 3° Fare intervenire una ditta specializzata per triturare il tutto. Quest'ultima ipotesi mi costerebbe una cifra non certo da poco.
Faccio presente che solo per la pulizia di una Palma Non Malata mi è stata chiesta la somma di 120 euro. Questo è il modo per tutelare le palme di Bordighera che purtroppo tra non molto di questo passo ci sarà fine e rimarrà solo un ricordo. Il mio suggerimento da cittadino sarebbe da istituire un esperto sanitario per la verifica della presenza del punteruolo e di rilasciare una dichiarazione di conformità a chi ne richiede di buona salute delle piante, in modo di scaricare il materiale senza problemi.
Amicone Carmine.

La Redazione
17 dicembre 2015

> Scarica questa News in versione .pdf



Galleria fotografica


<< Torna indietro


- Condividi

OKNOtizie Diggita Segnalo Fai.Informazione Digg Technorati Reddit Windows Live Rss Feed