Versione desktop / mobile

Bordighera: ''I Care'' e ''Me ne frego'', lettore risponde a Pignatta

Bordighera: ''I Care'' e ''Me ne frego'', lettore risponde a Pignatta

A seguito della pubblicazione dell'articolo di Giancarlo Pignatta:
http://www.bordighera.net/bordighera-tra-i-care-e-me-ne-frego-n59123
riceviamo mail di lettore:
"Caro Giancarlo Pignatta.
È bello che Veltroni e Don Milani abbiano usato "I care" nel senso di "mi interessa", "mi lascio coinvolgere". Il senso profondo è molto rispettabile (anche se, sulla terra d'Italia, è un po' peccato usare un'espressione straniera per illustrare queste forti idee).
D'altronde, caro Giancarlo, non fare finta di dimenticare il senso storico del "Me ne frego". Questo moto significava che gli Arditi di d'Annunzio non temevano di morire per la Patria, che se ne fregavano della morte e, invece, curavano l'avvenire del paese.
Bah! Hai ragione, dimentichiamo. Adesso, Fiume si chiama Rijeka, Nizza non è più, da molto, sabauda, Lampedusa è africana e, in Italia, arditi, non ce ne sono più...
Christian Emellina".

La Redazione
9 luglio 2016

> Scarica questa News in versione .pdf




<< Torna indietro


- Condividi

OKNOtizie Diggita Segnalo Fai.Informazione Digg Technorati Reddit Windows Live Rss Feed