Versione desktop / mobile

Bordighera: i brani di George Gershwin incantano l'Anglicana

Bordighera: i brani di George Gershwin incantano l'Anglicana

Si è concluso domenica pomeriggio 3 marzo alla Ex chiesa Anglicana di via Vittorio Veneto il concerto proposto dall’Associazione G.B. Pergolesi di Vallecroosia, in collaborazione con il Comune di Bordighera, nell’ambito della rassegna del “28° Inverno Musicale” dove Claudia Sasso, soprano e Eugenio Di Lieto, basso, accompagnati da Valentina Verna al pianoforte hanno magistralmente interpretato brani di George Gershwin, Schoenberg, Kern, Bernstein e Loewe.
Lascerei all’ottimo articolo di Alice Spagnolo sulle pagine del nostro giornale on line il compito di raccontare la biografia delle due supreme voci per potermi soffermare sulla profonda emozione che lo spettacolo ha dato a tutta la folta platea che ha occupato ogni posto possibile nella ex Chiesa Anglicana.
Non a caso il concerto è iniziato con qualche minuto di ritardo per dar modo a tutti di prendere il loro posto ed è con "I Got plenty o’ nothing" che Eugenio Di Lieto ha aperto il concerto.
Subito dopo, deliziosa, Claudia Sasso ha intonato la nota "Summertime" dando un primo assaggio delle sue capacità canore.
La scelta dei brani, la presentazione recitata del testo in anteprima, la grande capacità interpretativa di questi due giovani ma bravissimi artisti ci hanno portato in un dialogo amoroso tra i due personaggi che, alternandosi nelle esecuzioni ed eseguendo altresì brani assieme, hanno reso tutto lo spettacolo un musical di qualità.
Evidente la passione che lega i due artisti anche nella vita, deliziosa l’espressività di Claudia Sasso ben documentata nelle foto, molte emozioni hanno traversato le persone presenti e gli applausi non sono mancati calorosi e sinceri.
E’ stato bello vedere Eugenio chiedere un passo di ballo a Claudia in "Let’s call the whole thing off", l’ultimo brano del programma al quale un pubblico non pago ha chiesto insistentemente un bis.
Io personalmente credo di aver assistito ad uno dei concerti più emozionanti di questa rassegna; il mio parere sicuramente dettato dall’emotività più che da una preparazione artistica personale ha però ascoltato le emozioni dell’anima che è uscita paga e felice di questo incontro.
I miei complimenti vanno alla scelta dei brani dove il desiderio di amore del soprano e la virile e innamorata personalità del basso hanno portato via via il pubblico in un crescendo di emozione che è convogliata nell’unione dei due innamorati.
Molti occhi son diventati lucidi di commozione e questo concerto ci ha reso tutti più amici di Gershwin.
Nella sequenza i brani interpretati son stati:
- I Got plenty o’ nothing di Gershwin;
- Summertime di Gershwin;
- Star di Schoenberg,
- I Got rhythm di Gershwin;
- They can’t take that away from me di Gershwin;
- Ol’Man river di Kern;
- I could have danced all night di Loewe;
- Bess, you is my woman now di Gershwin;
- Somebody loves me di Gershwin;
- The man I love di Gershwin;
- Soliloquy di Rodgers;
- Glitter and be gay di Bernstein;
Let’s call the whole thing of di Gershwin.
A seguire il link della presentazione di Alice Spagnolo con la biografia degli artisti e note sull’autore:
http://www.bordighera.net/bordighera-oggi-gli-amici-di-gershwin-in-concerto-allanglicana-n24420

Valerio Moschetti
4 marzo 2013

> Scarica questa News in versione .pdf



Galleria fotografica


<< Torna indietro


- Condividi

OKNOtizie Diggita Segnalo Fai.Informazione Digg Technorati Reddit Windows Live Rss Feed