Versione desktop / mobile

Bordighera: gli appunti di Ampeglio Verrando sui Gemellaggi

Bordighera: gli appunti di Ampeglio Verrando sui Gemellaggi

Nel 53° Anniversario del Gemellaggio di Bordighera con Neckarsulm, proponiamo gli Appunti sui "gemellaggi" e sulle benemerenze europee conferite a Bordighera, di Ampeglio Verrando.
Dal 1956 Bordighera è gemellata con la città francese di Villefranche-sur-Mer (Sindaci Prof. Zaccari e M. Olmi) attraverso la collaborazione dell'allora Console di Francia Dr. Lecuyer e dell'addetto culturale Prof. Paul Boch.
Dal 1963 Bordighera è gemellata con la città tedesca di Neckarsulm (Sindaci Sen. Zaccari e Dott. Hoffman) tramite il Sig. Lubke, allora Presidente della Repubblica Federale di Germania, ospite di Bordighera con la signora presso le Famiglie Billour-Diem.
Roberto Diem, rispettivamente suocero e padre dei suddetti coniugi Billour-Diem, fu l'inventore del verde ornamentale Plumosus.
Aveva acquistato la vecchia "Casa Saracena" di Via Lamboglia (prima Via Statuto e poi Via Tumiati) dallo scrittore e poeta Domenico Tumiati.
- Significato dei gemellaggi tra città di diverse nazioni europee.
Sono l'espressione di una volontà degli Amministratori Comunali di dare un contributo concreto all'idea europea, nella convinzione che l'Europa potrà trovare la sua unità economica e politica soprattutto quando i popoli ne avranno maturato la decisione.
Il gemellaggio è perciò uno strumento in mano ai Consigli Comunali, che sono la diretta espressione della volontà popolare quanto mai utile per mettere a contatto i cittadini delle diverse nazioni europee per far sì che si conoscano e si apprezzino per dar vita ad amicizie personali sincere e profonde e per creare un clima di comprensione e di collaborazione; il tutto in vista di quella integrazione europea che è l'ideale più bello delle nuove generazioni dopo l'immane tragedia dell'ultima guerra.
Auspicio che queste forme ed altre di contatto tra popoli diversi a livello comunale si diffondano sempre più per sviluppare, con una migliore comprensione reciproca, il sentimento vivo di pace e prosperità.
- Riconoscimento europeo (17/02/1972)
Il contributo dato all'affermazione dell'idea europea e la lunga tradizione d'internazionalità turistica e culturale di Bordighera sono state solennemente riconosciute nell'anno 1972 nel corso di una "Giornata europea" a conclusione delle celebrazioni del 500° anniversario della fondazione della città, col conferimento del prestigioso "Drapeau d'Honneur" (n.d.r.: è ancora conservato?) del Consiglio d'Europa da parte del suo Presidente Sen. Vedovato, alla presenza degli Ambasciatori di Francia e dela Repubblica Federale di Germania e dei Sindaci delle città gemellate di Villefranche-sur-Mer e Neckarsulm (album fotografici-ricordo custoditi in Comune).
- Analisi scelta gemellaggio con la città di Neckarsum.
La presenza della fabbrica automobilistica NSU, con, all'epoca, molti italiani tra i dipendenti.
Il Comune di Bordighera aveva costituito, presso la NSU, una Biblioteca a favore dei nostri connazionali.
Biblioteca fornita da vecchi e doppi libri estratti dalla nostra Biblioteca Civica Internazionale.
- Curiosità.
Il Sindaco di Bordighera di allora, Raul Zaccari, non conosceva la lingua tedesca e conferiva in latino con un professore tedesco, massimo esponente culturale di Neckarsulm.

La Redazione
15 settembre 2016



> Scarica questa News in versione .pdf



Galleria fotografica


<< Torna indietro


- Condividi

OKNOtizie Diggita Segnalo Fai.Informazione Digg Technorati Reddit Windows Live Rss Feed