Versione desktop / mobile

Bordighera, differenziata: lettrice pessimista, cita ad esempio il suo condominio

Bordighera, differenziata: lettrice pessimista, cita ad esempio il suo condominio

Buongiorno. Dai commenti positivi rilasciati dall'Amministrazione, dai responsabili della Docks e da alcuni commentatori su questo giornale, avevo sperato che l'iniziativa della raccolta differenziata porta a porta avrebbe infine avuto successo, malgrado le resistenze i mugugni iniziali.
Temo che non sarà così: nel mio condominio di 24 alloggi, solo 5 sono attualmente occupati: 4 da residenti e 1 da villeggianti stagionali. Si potrebbe pensare che un così esiguo numero di abitanti dovrebbe riuscire a gestire al meglio la differenziata. Invece no: nel cassonetto dell'organico c'è sempre un sacchetto che contiene di tutto, oltre ad altri rifiuti gettati senza involucro. Esiste una soluzione all'ignoranza e alla maleducazione? Ci sono le ammende pecuniarie che, però, se applicate a tutto il condominio, diventano una vessazione per gli utenti corretti. Non sarebbe meglio immatricolare anche i sacchetti per l'umido in modo che siano riconducibili ad ogni utente? Nel qual caso i proprietari che affittano stagionalmente (ai quali la matricola dovrà riferirsi) diventerebbero responsabili del comportamento degli affittuari  e ne risponderebbero economicamente, impegnandosi perciò ad esigere l'osservanza delle norme.
O dobbiamo mettere un piantone ad ogni cassonetto?
Grazie
Nadia Mai.

La Redazione
28 aprile 2016

> Scarica questa News in versione .pdf



Galleria fotografica


<< Torna indietro


- Condividi

OKNOtizie Diggita Segnalo Fai.Informazione Digg Technorati Reddit Windows Live Rss Feed