Versione desktop / mobile

Bordighera: bimbi entusiati allo spettacolo presentato da Musica...L...Mente

Bordighera: bimbi entusiati allo spettacolo presentato da Musica...L...Mente

Ieri sera, domenica 15 luglio 2012, ha avuto luogo nella caratteristica Scibretta alle porte del Paese Alto il secondo appuntamento della rassegna “Touscouleurs”, facente parte della programmazione estiva organizzata dal Comune di Bordighera.
Appuntamento, questo, particolarmente gradito ai più piccoli, veri e propri protagonisti dello spettacolo proposto dall’associazione bordigotta “Musica…L…Mente”, composta da Luca Anghinoni (clarinetto e chitarra), Belisario Fauzzi (percussioni), Diandra Di Franco (flauto) e dall’arpista Claudia Lorenzi.
I quattro musicisti hanno portato in scena uno spettacolo davvero originale e avvincente, coniugando musica, canto, danza e recitazione.
E i bambini, accorsi allegramente sul palco, sono la prova vincente che il loro impegno ha avuto un riscontro più che positivo.
Presentata una prima volta nella Biblioteca Civica di Bordighera, nell’ambito della rassegna “Il viaggio di carta”, la rappresentazione “Il buco dell’altrove” è stata ideata proprio a partire da un libro che i musicisti hanno trovato nella biblioteca: Il libro che aveva un buco, scritto da Domitilla e Jean-Olivier Héron.
La storia narrata in esso si basa su di una domanda che potremmo definire metaletteraria: e se un libro avesse un buco che permettesse ai personaggi della storia di affacciarsi nel mondo reale?
La vicenda narra di una famiglia di topolini, completa di figli, mamma, papà e nonni, ben vestita e ben curata, che vive in una casa ben arredata, in cui basta disegnare una piscina per averne una.
Da questa brillante idea, Luca Anghinoni, Belisario Fauzzi, Diandra Di Franco e Claudia Lorenzi hanno saputo creare un percorso musicale e artistico entusiasmante: sul palco troneggiava un librone gigante con un vero buco che i bambini attraversavano per entrare nelle storie, in quelle tante e grandi avventure che i libri regalano.
Il numeroso pubblico presente, composto per lo più da genitori, ha aiutato a rendere possibile l’incantesimo intonando un motivetto magico per consentire ai propri figli di entrare meglio nei ruoli che di volta in volta erano chiamati ad interpretare.
Tra le fiabe proposte, molto apprezzata quella tratta da un libro di Gianni Rodari, notissimo quanto amato scrittore per l’infanzia. Della divertente raccolta de “Le favole a rovescio”, si è scelto di rappresentare la storia di una Cappuccetto Rosso molto cattiva e di un lupo veramente troppo buono.
Ricordo a chi fosse interessato, che la compagnia “Musica…L…Mente sarà impegnata in altri due spettacoli: il primo si terrà il prossimo 24 luglio alla Chiesa Anglicana, mentre il secondo è previsto per il 3 di agosto, nuovamente nel piazzale della Scibretta.

Alice Spagnolo
16 luglio 2012

> Scarica questa News in versione .pdf



Galleria fotografica


<< Torna indietro


- Condividi

OKNOtizie Diggita Segnalo Fai.Informazione Digg Technorati Reddit Windows Live Rss Feed