Versione desktop / mobile

Bordighera, assalto a Villa Mariani: io sto con Bagnasco

Bordighera, assalto a Villa Mariani: io sto con Bagnasco

Ho appena finito di leggere l’articolo di Marco Preve, pubblicato su Repubblica del 2 Agosto, pagine di Genova, dal titolo: “Assalto a villa Mariani, massoni e banchieri, summit a Montecarlo”.
L’ho riletto più volte per capire bene dov’era un’eventuale forzatura del giornalista e percepire la consistenza delle inevitabili verità insite nell’esposizione. Bisogna leggerlo e ponderarlo con le nostre conoscenze locali, con quello che si va dicendo da tempo, con quello che si dice per sentito dire e per quello che emerge da eventuali atti ufficiali.
Al di là di queste prudenze interpretative stupisce l’assordante silenzio che ne è seguito. Nessun organo di stampa locale, nessuna associazione, nessun partito politico se l’è sentita di commentare l’articolo in questione che peraltro fa nomi e cognomi circa una vicenda di cui a Bordighera si parla da anni senza però conoscerne i particolari con così precisione come fa l'articolista.
Colgo l’occasione per porgere (per quello che conta) la mia personale solidarietà a Carlo Bagnasco e alla sua Fondazione, scusandomi per non aver percepito a fondo il travaglio di questi anni per i torti che hanno subito, solo per aver difeso quel fortino di eccellenza che dovrebbe, al contrario, diventare orgoglioso patrimonio della città.

Giancarlo Pignatta
2 settembre 2015

> Scarica questa News in versione .pdf



Galleria fotografica


<< Torna indietro


- Condividi

OKNOtizie Diggita Segnalo Fai.Informazione Digg Technorati Reddit Windows Live Rss Feed