Versione desktop / mobile

Bordighera: altro turista risponde allo scritto del Dottor Clementi

Bordighera: altro turista risponde allo scritto del Dottor Clementi

A seguito della lettera inviata alla nostra redazionl dal Dottor Paolo Clementi, di Piacenza:
http://www.bordighera.net/su-come-trattare-i-turisti-e-chi-come-me-ha-dimostrato-di-amare-bordighera-n56464
riceviamo le considerazioni, in risposta, da parte del signor Maurizio Fasoli, di Castelleone, in provincia di Cremona.
"Caro, mi permetto la confidenza, Dottor Paolo Clementi, dopo aver letto la sua "lettera" mi sono sentito quasi chiamato in causa... No non si illuda, non sono il Signor Sindaco, sono semplicemente una persona come lei.
Per carità io non ho scritto libri e per dirla tutta sono semplicemente ragioniere, ma come lei ho contratto quel morbo che fa considerare Bordighera come una seconda "casa".
La mia frequentazione è ormai quasi quarantennale (oggii 3 aprile ne faccio 56!) ho frequentato Bordighera come ospite d'albergo, inquilino in affitto, proprietario di abitazione ahimè ormai ex, ho sempre vissuto la relativa scontrosità e riservatezza tipicamente ligure, alcune volte la supponenza di chi sa di essere dalla parte del "piu' forte" perchè in fin dei conti loro giocano in casa!
Mi creda Dottor Paolo, anche io nel mio piccolo ho fatto da P.R. a Bordighera, e senza contabilizzare quanto ho fatto incassare e quanto ho ricevuto sono sicuramente contento di quello che ho fatto. Non stia a "disturbare" il Signor Sindaco...non ha temo tempo e voglia di risponderle, lo lasci pensare a tutti i problemi che ha in questo momento, la rotonda, le spiagge, la raccolta rifiuti, il tennis e compagnia briscola, ma si rassegni (io l'ho piacevolmente fatto da tempo!) quando Bordighera ti entra dentro, anche se come me vivi a 300 kilometri. di distanza, non te la levi piu' di dosso...e se proprio qualche volta non ci trattano benissimo facciamo quattro passi, andiamo a Sant'Ampelio e godiamoci il tramonto dagli scogli che per noi "foresti" è sempre una emozione. Per chi abita qui, purtroppo o fortunatamente per loro, è normalità.
Saluti.
Maurizio Fasoli - Castelleone (Cremona)".

La Redazione
3 aprile 2016

> Scarica questa News in versione .pdf



Galleria fotografica


<< Torna indietro


- Condividi

OKNOtizie Diggita Segnalo Fai.Informazione Digg Technorati Reddit Windows Live Rss Feed