Versione desktop / mobile

Bordighera: alla Scibretta la serata magica di Roberta Alloisio

Bordighera: alla Scibretta la serata magica di Roberta Alloisio

Grande performance di Roberta Alloisio, quella di ieri sabato 18 agosto, nell’Arena della Scibretta di Bordighera Alta, sede, insieme ai giardini della Chiesa Anglicana, degli spettacoli offerti dal Comune di Bordighera per allietare le serate di turisti e abitanti.
Ieri, nell’ambito della rassegna Touscouleurs, la cantante e attrice, vincitrice del prestigioso Premio Tenco 2011, ha portato in scena il suo spettacolo, insieme con Fabio Vernizzi (arrangiamenti e pianoforte), Mario Arcari, Riccardo Barbera (contrabbasso), Marco Fadda (percussioni) e Roberto Izzo (violino).
Roberta Alloisio ha incantato i numerosi presenti con un concerto intitolato Janua, nome del suo ultimo lavoro discografico, nato con la collaborazione di  Roberto Izzo e dei musicisti presenti con lei sul palco della Scibretta.
Con la sua voce potente, la bravissima cantante, ha condotto gli astanti in un viaggio all’interno dell’immaginario femminile popolare ligure e genovese in particolare: Janua (dal litino Ianua, porta) infatti è il nome medievale di Genova.
Come ha affermato la stessa Alloisio in una recente intervista: “Genova è soprattutto donna e, in quanto figura femminile, da sempre oggetto del desiderio, lo è stata nel passato e lo sarà sempre, spesso però bistrattata, oggetto di crudeltà, privata comunemente della libertà.”
Durante il concerto, sono stati presentati brani tratti dal suo ultimo disco, tra i quali “Lanterna de Zena”, che narra la storia di una donna che vaga di notte per le strade di Genova vestita da marinaio e“Ave Maria Zeineze”, ispirata ad un componimento del poeta dialettale seicentesco Gian Giacomo Cavalli.
Roberta Alloisio ha esordito, appena tredicenne, sul palco del Teatro Ariston di Sanremo in occasione del Premio Tenco, fra i componenti dell’Assemblea Musicale Teatrale, mitico gruppo genovese per anni supporter di Francesco Guccini. Da quel lontano 1977, l’artista è entrata in contatto con i più grandi nomi del teatro e della musica italiani e stranieri, come Giorgio Gaber che, nel 1981, l’ha diretta ne“Gli ultimi viaggi di Gulliver”.
Negli ultimi anni ha portato avanti la sua collaborazione con il Teatro della Tosse, per il quale ha partecipato, nel 2010 a “Tutte le carte in regola per essere Piero”, spettacolo di teatro-canzone dedicato al grande Piero Ciampi.

Alice Spagnolo
19 agosto 2012

> Scarica questa News in versione .pdf



Galleria fotografica


<< Torna indietro


- Condividi

OKNOtizie Diggita Segnalo Fai.Informazione Digg Technorati Reddit Windows Live Rss Feed