Versione desktop / mobile

Berlusconi (Confcommercio) ''Vialattea, errori dovuti a concatenazione eventi''

Berlusconi (Confcommercio) ''Vialattea, errori dovuti a concatenazione eventi''

Sono giunti ieri, lunedì 27 ottobre, chiarimenti in merito al nostro articolo sulle irregolarità nelle adesioni, da parte dei commercianti di Bordighera, al Progetto Vialattea: accordo di co-marketing stipulato da Palazzo Garnier con la società Sestrieres S.p.a., che gestisce il comprensorio sciistico.
E se il Sindaco Giacomo Pallanca si limita ad affermare di non aver nulla da dichiarare in merito, il Presidente della Confcommercio di Bordighera Gianluca Berlusconi, invece, spiega quelli che, a suo dire, sono stati i disguidi tecnici (e non solo) che hanno portato all'ufficializzazione di un elenco di nomi incompleto, a volte errato e, soprattutto, sconosciuto ai commercianti che, pure, su quell'elenco appaiono.
Spiega Berlusconi che, una parte di colpa è imputabile a Palazzo Garnier, colpevole di non aver indicato che l'elenco faxato dalla Confcommercio alle 9:18 del 7 ottobre scorso sarebbe divenuto parte integrante di una delibera comunale. "Nessuno ci aveva avvertito che la delibera definitiva sarebbe stata il 9 di ottobre", sostiene Berlusconi, "Noi sapevamo che la lista completa degli aderenti sarebbe dovuta giungere in Comune entro il 17 ottobre. E siamo stati puntuali, inviandola il 16 ottobre alle 11 del mattino".
Un problema di comunicazione tra l'associazione di categoria e la sede degli uffici comunali dovrebbe dunque, in parte, giustificare il motivo degli errori presenti.
Ma come spiegare che i gestori di attività da noi contattati (e il cui numero in queste ore è passato da 23 a 26) non fossero a conoscenza non solo del progetto Vialattea in sè, ma anche di avervi, o meno, aderito? "Il primo di settembre avevo inviato alla sede di Imperia della Confcommercio una mail da indirizzare ai nostri associati. Ma questa mail non è partita molto probabilmente a causa di un problema tecnico". Problema del quale la Confcommercio è venuta a conoscenza solo ora: non ricevendo nessuna risposta dai commercianti, infatti, l'associazione ha dato per scontato che tutti avessero aderito. Chi tace acconsente, dice il proverbio. Ammette Berlusconi: "E' vero, abbiamo peccato di presunzione pensando che tutti avessero acconsentito. Potevamo essere più precisi e chiedere una conferma ai nostri associati. Mi assumo la responsabilità, anche se le cause vanno imputate ad una concatenazione di eventi".
Oggi, comunque, i commercianti inseriti nell'elenco definitivo (quello che si può scaricare dal sito internet www.vialattea.it) riceveranno tutte le precisazioni riguardo al progetto al quale, da tempo, hanno aderito senza saperlo.

Alice Spagnolo
28 Ottobre 2014

> Scarica questa News in versione .pdf



Galleria fotografica


<< Torna indietro


- Condividi

OKNOtizie Diggita Segnalo Fai.Informazione Digg Technorati Reddit Windows Live Rss Feed