Versione desktop / mobile

POESIA SU BORDIGHERA: ARZIGLIA

Statistiche
     
 
 

ARZIGLIA

 
     
     
 

Mese di settembre

 

sulla spiaggia antica

 

dei pescatori là dove,

 

nel tempo,

 

sbarcavano i pirati.

 

Lassù, la grande cappa,

 

azzurra, velata di bianco.

 

Gli ombrelloni ormai chiusi

 

paiono tanti aghi

 

puntati verso il cielo.

 

Vicino alle sedie a sdraio

 

allineate sulla rena pietrosa,

 

un parasole color arancio

 

vigila, solitario, sulla

 

silenziosa assenza di bagnanti.

 

Piccoli treni come trastulli

 

si rincorrono sulla ferrovia

 

e sembrano voler strappare via

 

l'estate.

 

 

MIRELLA CUAZ ALBORNO