Versione desktop / mobile

Arrivano ospiti da tutta la Regione, chiuso il Bar del Palasport, la protesta di due genitori

Arrivano ospiti da tutta la Regione, chiuso il Bar del Palasport, la protesta di due genitori

"L’ennesima brutta figura che non risparmia la città è stata fatta ieri, in occasione di un evento sportivo che ha ospitato numerosi giovani atleti provenienti da tutta la Regione, accompagnati dalle famiglie.
Nemmeno un mese fa veniva proposto di discutere una mozione al Consiglio comunale per riaprire il bar del Palazzetto dello Sport, chiuso da diversi mesi. Un disservizio per i cittadini che accompagnano i loro figli a fare sport, e nell’attesa non hanno un luogo dove rilassarsi, prendere un caffè.
Avremmo desiderato che questa amministrazione si fosse adoperata per obbligare il gestore a riattivare il servizio mancante. Così non è stato e l’inerzia si è tradotta in una mancanza di volontà a rendere ospitale il Palazzetto in occasione della manifestazione sportiva che ieri ha ospitato centinaia di atleti con famiglie al seguito.
Oltre a non essere attivo il bar, anche l’ampio spazio antistante non era fruibile a causa della mancanza di tavolini e sedie che avrebbero consentito agli accompagnatori degli atleti, fra una gara e l’altra, di godere della splendida giornata. Purtroppo i nostri ospiti, oltre ai bordigotti oramai abituati alla inefficienza dell’amministrazione, sono stati costretti tutto il pomeriggio ad accalcarsi sugli spalti della piscina. I commenti dei presenti, costretti in un luogo caldo umido non erano benevoli nei confronti della città così poco organizzata.
Non possiamo non notare e far sapere a tutti i cittadini che anche in circostanze positive come quella di ieri dove arrivano giovani per praticare sport e famiglie al seguito, non si coglie l’occasione per mettere a proprio agio gli ospiti ma, al contrario, viene regalata una brutta immagine a causa della disorganizzazione e del disinteresse di chi ci amministra e che dovrebbe invece garantire il buon funzionamento delle strutture pubbliche.
In questa città dove l’amministrazione è perennemente impegnata ad occuparsi del precario -mercatini, villaggi natalizi, gonfiabili-, ciò che è stabile –Tennis, Villa Regina, bar del Palazzetto- è chiuso, abbandonato, dimenticato.
L’ennesima occasione persa per offrire una buona immagine della nostra città.
Due genitori impegnati in politica".

La Redazione
19 dicembre 2016





> Scarica questa News in versione .pdf



Galleria fotografica


<< Torna indietro


- Condividi

OKNOtizie Diggita Segnalo Fai.Informazione Digg Technorati Reddit Windows Live Rss Feed